Nel pomeriggio di martedì 13 marzo è venuto a mancare

Giangrieco Francesco Paolo, più volte Sindaco di Carife,

in particolare, nel 1949 fu il Sindaco più giovane d'Italia.

Più volte Consigliere Provinciale ad Avellino, Assessore e

quale Consigliere più anziano ricoprì, per breve tempo,

la carica di Presidente del Consiglio.

Maestro elementare capace, seppe trasmettere ai suoi alunni

il sacrificio, la costanza e la caparbietà nel riuscire nei faticosi studi.

Ricordo la Sua commozione, trattenuta, quando ci congedò

in V elementare.

Ogni giorno, in aula, a fine lezione, si cantava in coro, fra le altre,

dal Nabucco di Verdi "Và Pensiero"

Ed è così che noi ci vogliamo congedare dal Maestro

"Va, pensiero, sull'ali dorate;

Va, ti posa sui clivi, sui colli,

Ove olezzano tepide e molli L'aure dolci del suolo natal!

Del Giordano le rive saluta,
Di Sïonne le torri atterrate... Oh mia patria sì bella e perduta!

Oh membranza sì cara e fatal!

Arpa d'or dei fatidici vati,
Perché muta dal salice pendi? Le memorie nel petto riaccendi,

Ci favella del tempo che fu!...

Cordoglio per la scomparsa di Don Antonio Lo Russo, fratello dell'amico e collaboratore del sito Pasqualino, avvenuta il 7 luglio. Il 15 luglio del 1962 celebrò una solenne Messa nella nostra Collegiata di San Giovanni Battista. Destinato a Roma, quivi svolse il servizio sacerdotale sotto il papato di Giovanni XXIII, poi di Paolo VI, di Giovanni Paolo I, di Giovanni Paolo II (che ebbe l'onore di abbracciare il 10 maggio 1992 nella parrocchia di San Gabriele), di Benedetto XVI.

Carife è vicina alla famiglia  partecipando affettuosamente alla triste notizia e nel contempo sa di avere dal cielo uno sguardo amorevole.

 

Chiunque può arrabbiarsi: questo è facile. Ma arrabbiarsi con la persona giusta, e nel grado giusto, ed al momento giusto, e per lo scopo giusto, e nel modo giusto: questo non è nelle possibilità di chiunque e non è facile.
 Aristotele

 

omposizione del Consiglio Comunale 2005/2009

 Sindaco: RAffaele Di Ianni

Vicesindaco: Rocco Sallicandro

 Assessori: Loffa Raffaele,  Manzi Antonio, Pelosi Giuseppe, Carifano Michele Antonio

Consiglieri di maggioranza: Di Giorgio Carmine , Capobianco Emilio, Loffa Arturo.

 Consiglieri di minoranza: Salvatore Bruno, Clemente Antonio, De Luca Michele, Lodise Rocco.

_____________________________________________________

Il nuovo Consiglio

Sindaco: Carmine Di Giorgio

Consiglieri di maggioranza: Gaetano Colicchio, Antonio Manzi, Giovanni Zizza, Giuseppe Pelosi, Gaetana Orlando, Vito De Marco, Vincenzo Famiglietti, Luigi Innamorato.

Consiglieri di opposizione: Vincenzo Salvatore, Ermanno Salvatore, Flora Cicchetti, Crincoli Raffaele-

 

______________________________________________

Risultati elettorali 6/7 Giugno 09

Lista "Il Campanile"

Sindaco eletto: Carmine Di Giorgio (540 voti)

Colicchio Gaetano 77 voti
De Marco Vito 38
Famiglietti Vincenzo 31
Innamorato Luigi 30
Lodise Antonio 16
Lungarella Maurizio 24
Manzi Antonio 62
Orlando Gaetana 42
Pelosi Giuseppe 60
Santoro Raffaele 27
Schirillo Teresa 28
Zizza Giovanni 62

 

Lista "Libertà e Rinascita" - Candidato Sindaco: Vincenzo Salvatore (366)

Branca Gaetano 15
Cicchetti Flora 48
Clemente Antonio 27
Crincoli Raffaele 48
D'Ambrosio A. Mario 13
DE Angelis Dario 18
Famiglietti Luca 25
Lodise Paolo 20
Sallicandro Rocco 31
Salvatore Michelangelo 26
Salvatore Vito 32
Santoro Giuseppe 35

 

Lista "Trasparenza e Progresso"- Cand. Sindaco: Ermanno Salvatore (214)

Cafora Giovanni 17
Capobianco Ivan 23
Colicchio Domenico 18
De Luca Michele 43
De Mitri Carmelo 23
Lodfise Antonio 15
Luongo Federico 6
Napolitano Michele 11
Pelullo Francesco 7
Pezzano Benvenuto 5
Sallicandro Paolo 3
Tanga Alfonso 3

 

Lista "Libera Carife" - Candidato Sindaco: Giustino Di Ianni (64)

Di Ianni Giuseppe 24
Piciocchi Angelo 0
Grimaldi Rossana 6
Salvatore Mario 2
Sciaraffa Felicetta 10
Marino Michele 0
Marra Michelangelo 0
Marino Filomena 1
Izzo Giambattista 10
   
   
   

 

Risultato amministrativo a Carife giugno 2009

Carmine Di Giorgio, neo Sindaco eletto dal popolo.

Hanno provato di tutto, lo hanno sommerso di polemiche ma l'analisi delle Sue precedenti amministrazioni dichiarata pubblicamente nei comizi era giusta, lo conferma il voto. Con il senno di poi va riveduto quanto affermato nei comizi dagli avversari politici. Non capisco dove si possa andare quando la politica viene fatta da quelli che conoscono solo i salotti.

Raffaele D'Ettorre

 

E' terminata l'esistenza terrena di D'Ettorre Rocco, figura molto legata alla sua terra natia. A Carife, di cui fu vigile urbano, vide la luce, fra le sua braccia è vissuto e oggi sono custodite le sue spoglie. Un padre che in momenti difficili diede ai figli la possibilità di studiare, cambiando, così,  tono alle sue future generazioni.

Carife 23/05/2009

 

Politica Locale - A Carife quattro listeP

Lista "Campanile" - Candidato Sindaco: Carmine Di Giorgio

1) Colicchio Gaetano, 2) De Marco Vito, 3) Famiglietti Vincenzo, 4) Innamorato Luigi, 5) Lodise Antonio, 6) Lungarella Maurizio, 7) Manzi Antonio, 8) Orlando Gaetana, 9) Pelosi Giuseppe, 10) Santoro Raffaele, 11) Schirillo Teresa, 12) Zizza Giovanni.

 

Lista "Trasparenza e Progresso per Carife" - Candidato Sindaco: Ermanno Salvatore

1) Cafora Giovanni, 2) Capobianco Ivan, 3) Colicchio Domenico, 4) De Luca Michele, 5) De Mitri Carmelo, 6) Lodise Antonio, 7) Luongo Federico,  8) Napolitano Michele,  9) Pelullo Francesco, 10) Pezzano Benvenuto, 11) Sallicandro Paolo, 12) Tanga Alfonso.

 

Lista " Per un nuovo Futuro" - Candidato Sindaco: Vincenzo Salvatore

1) Branca Gaetano, 2) Cicchetti Flora, 3) Clemente Antonio, 4) Crincoli Raffaele, 5) D'Ambrosio Angelo Mario, 6) De Angelis Dario, 7) Famiglietti Luca, 8) Lodise Paolo, 9) Sallicandro Rocco, 10) Salvatore Michelangelo, 11) Salvatore Vito, 12) Santoro Giuseppe.

 

Lista " Libera Carife" - Candidato Sindaco: Giustino Di Ianni

1) Di Ianni Giuseppe, 2) Piciocchi Angelo, 3) Grimaldi Rossana, 4) Salvatore Mario, 5) Sciaraffa Felicetta, 6) Marino Michele, 7) Marra Michelangelo, 8) Marino Filomena, 9) Izzo Giambattista.

 

Candidati di Carife alla Provincia

Di Ianni Giustino per l' "UDEUR"

Sallicandro Rocco per i "Democratici per l'Irpinia"

Salvatore Bruno per "Centrosinistra Alternativo"

 

Nel pomeriggio di oggi, inaspettatamente, è venuto a mancare Clemente Pasquale, responsabile del servizio anagrafe del nostro Comune. Una presenza costante nella quotidianità carifana. Amico e compagno lascia uno spazio vuoto a Carife.

Carife 19/5/2009

L'Amministrazione Comunale nella persona del Primo Cittadino si è così espressa:

"In questo momento di tristezza infinita, ci sentiamo una grande famiglia che ha perso un punto di riferimento umano, disponibile con tutti, ogni giorno e momento. Tutti, dipendenti, amministratori, segretaria e cittadini, si stringono con affetto ai familiari ed a quanti lo hanno amato e lo onorano oggi con la presenza per rendergli l'estremo saluto. Di indole sincera, affettuosa, disponibile, amava il lavoro e si immedesimava nei problemi fino alla loro soluzione; lascia in tutti noi un vuoto difficile da colmare. Al comune, di buon mattino, salutava i cittadini allo stesso modo; il più delle volte con il volto rivolto al suo computer per risolvere i problemi che la macchinosa burocrazia complica sempre di più. Pasquale! Il comune avvertirà la mancanza, il silenzioso e prezioso operare di una persona umile e capace per lungo tempo. Molti cercheranno ancora Te, la voce, la simpatia tua fedele compagna in ogni circostanza. Carife tutta, oggi è vicina a Te e alla Tua famiglia per piangere la scomparsa immatura e ingiusta. Addio caro indimenticabile amico di tutti!".

 

Natale 2008

Buon Natale e Buon Anno Nuovo

Con l'augurio che ci sia scambio di suggerimenti e di incoraggiamenti fra noi e

che non manchi l'aiuto da prestarsi vicendevolmente per condurre la vita

assieme e adattarla continuamente alle circostanze.

Raffaele D'Ettorre

 

Il 30/01/2008 è venuto a mancare il Prof. VITTORIO  MELITO, già docente di Matematica e Fisica presso il Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Vallata negli anni settanta e poi presso altre scuole della Provincia.

Svolse la Sua attività con passione e grande entusiasmo.

Al Prof. Melito va il grandissimo merito di aver saputo valorizzare al meglio le capacità intellettuali dei Suoi allievi e radicare in essi la logica matematica.

E’ a questa figura di studioso che oggi va la mia personale ammirazione più sincera. Ho avuto il privilegio di conoscerlo e di esserne stato Suo discente apprezzandone in ogni circostanza il grande equilibrio e lo stile inimitabile.

Raffaele D'Ettorre

 

Don Renato Pucci, Parroco di Carife)

" Nella comunione di speranza e di carità che neppure la morte può spezzare celebriamo il ricordo di tutti i defunti ed innalziamo a dio con umiltà e fiducia le nostre suppliche .     

solennità di tutti i santi e commemorazione di tutti i defunti. 1/2 novembre /07

Carissimi fedeli è doveroso celebrare  solennemente la festa di tutti i Santi  tra i quali ci saranno sicuramente anche tanti  nostri cari.  E' altrettanto doveroso ricordare le persone dei nostri cari che ci hanno preceduto nel regno della vita senza fine. Noi,  celebrando questa ricorrenza,  vogliamo riconfermare la nostra fede e che la vita che dio ci ha donato non venga annullata ma continui per tutta l'eternità."

 

Amministrazione comunale

89° Anniverario del IV Novembre

" Il ricordo dei caduti in guerra ci stimoli ogni giorno a lavorare per la pace"

- Ore 10,50 partendo dal comune una rappresentanza si recherà nella Collegiata san Giovanni Battista per ascoltare la Santa Messa al termine della quale ai piedi dell'Altare avverrà la benedizione della corona di alloro.

-Ore 12 l'alloro benedetto sarà deposto ai piedi delle lapidi che fregiano il comune in onore dei caduti nella  difesa della Patria.

 

Russell Di Leo che vive in Philadelphia con origini carifane ci ha inviato la foto sottosstante che ricorda i figli di Rocco Di Leo emigrato da Carife negli Stati Uniti nel 1913.                                                          Francesco Paolo Di Leo è al centro della foto,  suo fratello Vitantonio Di Leo è alla sua destra e l'altro fratello Liberatore Di Leo è l'ultimo sulla destra. I tre fratelli sono indicati con una x.

 

 

Anno 1951/1952 - Municipio - La storica foto ci è stata offerta da Raffaele Loffa, gli siamo grati.          Da sinistra: Gallicchio Pasquale (Papalino), Carsillo Giuseppe (Mustazzone), Loffa arcangelo, il  Segretario comunale Gentile.

 

Salvatore Salvatore, punto di riferimento della nostra cultura, ha dato alle stampe un suo nuovo e certamente non ultimo lavoro: "CENTO PROVERBI PER UNA CIVILTA'". Il proverbio è la sintesi storica di più avvenimenti il cui contenuto risulta valido come "Lezione di vita" per tutte le società. Consultati, danno ragione o torto ad una scelta. Sono motti Fedriani sempre attuali.   Il libro di Salvatore è proprio bello,  in forma e contenuto ed il messaggio antico raccolto e commentato è un verbo coniugato in tutti i suoi tempi: trapassato remoto, passato remoto, presente, futuro ecc. ecc. 

Vi proponiamo alcuni proverbi estratti dal volume.  trattasi di file Pdf, potrete ingrandire la lettura a vostro piacimento.             

 Cliccare sull'immagine sottostante.

 

Dalla prefazione di Paolo Apolito

"I proverbi sono la voce sottile e persistente del mondo tradizionale......Un patrimonio che ogni generazione, gelosamente, consegnava alla successiva, che, gelosamente, ne faceva tesoro....Salvatore Salvatore s'aggira per le strade della sua vita continuando ossessivamente ad annusare gli odori del tempo. Tutte le volte che distingue un nuovo vecchio profumo si ferma a considerarlo, a studiarlo e poi a farne traccia scritta, memoria alfabetica, libro"

 

Novembre 1980

 

Carife  - Anni sessanta - Il quartetto musicale locale che allietava feste e matrimoni. L'immagine li ritrae nel locale di Forgione "Tenente Brigadiere" durante un matrimonio.

La foto è stata offerta da Vittorio Lungarella

 

Flumeri - Torneo di calcio  anni '70 - Li riconosciamo proprio tutti nella foto. la bellissima immmagine è stata offerta per Voi da Vittorio Lungarella. Vi ricordate le battaglie dentro e fuori il campo di calcio? Essi giocavano per Carife e Carife con loro.

 

 

Filomena, regalo per i 103 anni:i nipoti dal Venezuela

Dal Venezuela per rivedere la nonna ultracentenaria. Un desiderio esaudito, quello espresso da Filomena Salvatore (nella foto) di Carife, da tutti conosciuta come zia Minuccia. Nata nel 1903, vive accudita dalla sorella ottantacinquenne Vincenzina. A rendere la visita tanto attesa sono stati Eleonora De Angelis, Carolina Cinzia e Michele Lungarella. Parlare con l’anziana è come sfogliare un libro di storia. Ha vissuto gli anni terribili delle due guerre mondiali, è sopravvissuta a tre terremoti distruttivi. In quello del 1930 rimase illesa nonostante le fosse crollato il solaio sotto i piedi. A dispetto dell'età ricorda con chiarezza tutte le vicende locali. «Mi sono sposata a diciotto anni - racconta - con Vincenzo De Angelis che faceva il calzolaio. Ho due figlie, Maria Nicola e Olimpia, con più di settant'anni. Vivono a Cosenza e mi hanno dato quattro nipoti». Quale l'elisir di lunga vita? La nipote Eleonora, emigrata in Venezuela, racconta quanto la zia sia golosa di peperoni fritti e della cosiddetta «ciambottola». Mangia di tutto e non salta un pasto, prende un caffè ogni mattina e non disdegna un buon bicchiere di vino bianco. Durante la seconda guerra mondiale ha lavorato tre anni nel campo di concentramento Ferramonte a Tarsia in provincia di Cosenza. Il suo compito era lavare la biancheria per gli ebrei. «Guadagnavo mezza lira per ogni lenzuolo lavato e sei soldi per ogni federa», spiega. E' molto religiosa zia Minuccia, recita con orgoglio una lunga preghiera e descrive tutti i santuari dove si recava ogni anno rigorosamente a piedi o in groppa al suo asino. E non ha perso l'abitudine di sedersi sulla soglia di casa e chiacchierare con i paesani.

li. sa.

fonte: "Il Mattino" del 28/08/2006

 

Carife - Via sant'Anna - Anni sessanta - Processione di San Rocco.  Giunti all'angolo con via Campo Sportivo la processione  si fermava ed attendeva che si sparassero i botti. Rocco Zizza ci ha offerto al foto storica. 

 

 

 

Festa di san Rocco 2006

" Carissimi parrocchiani, per la prima volta mi rivolgo a voi tramite un manifesto pubblico. La festa solenne di San Rocco, tanto cara e sentita dal nostro amatissimo popolo di Carifano, mi spinge ad esprimere innanzitutto la gioia di stare in mezzo a voi tutti.

La festa fa parte dell'uomo! Giovanni Paolo II, di venerata memoria, diceva in suo scritto su "La Chiesa in Europa":  "Senza la dimensione della festa, la speranza non troverebbe una casa dove abitare!". La festa, anche quella di San Rocco, è e deve essere la piena manifestazione dell'amore: le differenze e le tensioni sociali si dissolvano e lascino il posto  al "Sentirsi famiglia!

Onorando san Rocco ci riscopriamo membri dell'unica famiglia umana e cristiana presente in questo paese. Non può far festa chi ha il cuore pieno di risentimento e di vecchi rancori, nè chi è diviso in se stesso e con gli altri. La festa è momento forte di aggregazione e di superamento delle divergenze!

"Da soli non si può essere felici, solo insieme si riesce a far festa!" Possa San Rocco risvegliare la fede in Dio e il sentimento di appartenenza al nostro amatissimo paese, riunito dalle comuni tradizioni e dal sano e benefico divertimento. Un grazie sincero alle associazioni, alle autorità militari e civili, al comitato e a tutti coloro che contribuiranno per la buona riuscita della festa di san Rocco.

Il Vostro Parroco Don Renato Pucci"

Programma religioso

Triduo in onere di san Rocco: 10/11/12 agosto alle ore 18,30

13 agosto: ore 11 - SS. Messa presieduta dal nostro Vescovo Giovanni D'Alise e SS. Cresime

15 agosto: Festa di Maria SS. Assunta in cielo - SS Messe: ore 9,00/11,00

16 agosto: Festa di San Rocco

SS. Messe: ore 9,00/11,00/18,30

San Rocco per le strade del paese con spettacolo pirotecnico

Nei giorni 17/18/19 agosto le SS. Messe ci saranno alle ore 18,30

 

 

Padre Riccardo Fabiano e Don Renato Pucci invitano i "Carrafani" al convegno

"CITTA' DI CARIFE IN BARONIA"

ecco la locandina

 

Nel mese di giugno scorso ha preso vita una nuova ed interessante rivista mensile della Baronia:  "MENTE LOCALE".

I giovani si confrontano e progettano, analizzano e decidono, descrivono la vita nelle nostre contrade.

Una rivista che merita l'attenzione di tutti.

dall'Editoriale: "Questo mensile rappresenta la voglia di emergere di un gruppo di ragazzi e non, il desiderio di raccontare quanto di positivo siamo in grado di fare....   Siamo sicuri che sarà un percorso ricco di imprevisti e difficoltà, ma anche di momenti interessanti ed emozionanti..... Il nostro mensile sarà una voce libera, indipendente e non influenzabile."

 

Per abbonarsi rivolgersi a :

Mentelocale onlus, via F.Tedesco,59/b                     83050Vallesaccarda(AV)                                             Tel. e fax 082791000        

 

Grande cordoglio a Carife che accoglie le spoglie del giovane e carissimo suo figlio NICO, già vigile urbano del Comune.

Ci associamo con affetto all'acuto  dolore della famiglia.

 

"A Cesenatico in via Lungomare Carducci 207 a seguito del pranzo annuale tenutosi nel Ristorantino PEPPER CHILI di proprietà del signor PASTORE Davide, è
nata "CARIFELANDIA" asociazione di Carifani nel mondo. Lo scopo principale dell'Associazione è quello di ritrovare tutti i Carifani che sono emigrati dal paese e naturalmente tutti i figli, nipoti ecc..., inoltre saranno promossi convegni, feste ecc...
Per iscriversi all'associazione Carifelandia è necessario inviare i propri dati anagrafici per poter essere censiti.
I dati possono essere inviati al seguente recapito:
CARIFELANDIA
via Lungomare CARDUCCI 207
47042 - CESENATICO - (FO)
ITALIA
e-mail: roclod@libero.it"

L'Ass.Culturale "Deduzioni Notturne"               con il patrocinio del Comune di Carife e della Comunità Montana Valle Ufita

Presenta

Antica Fiera della Croce

prodotti tipici locali - Artigianato - Itinerari enogastronomici - Concerti.

Programma

Venerdì 19 maggio

ore 18,30: Inaugurazione ed esposizione dei prodotti tipici

ore 22: Omaggio a Rino Gaetano, concerto de  I SEI OTTAVI

Sabato 20 maggio

ore 10: Apertura fiera

ore 17,30: Comicità con TONY CLIFTON CIRCUS

ore 22: Compagnia orchestrina CO_SKA

Domenica 21 maggio

ore 10,30: Degustazioni guidate

ore 13,30: Pranzo negli stand allestiti per l'occasione

ore 17: Giochi popolari

ore 22: Concerto de I CANTORI DI CARPINO

 

Siamo lieti di presentare alla comunità Carifana l'ultimo lavoro di Padre Riccardo Fabiano: "Carife e S. Francesco" .             Trattasi di un  intenso lavoro di ricerca.

Dalla Prefazione: " ...La scoperta più sensazionale è stata quella della esistenza a Carife di due Conventi degli stessi Frati Conventuali, del primo, esistito dal 1556 presso la piazza San Giovanni, e del secondo, esistito da dopo il terremoto del 1732 a I Fossi, sul sito del vecchio Palazzo marchesale, ove appunto ancora adesso troneggia la Chiesa chiamata "Il Convento". Sollecitato dal compianto Stefano Melina e dal diligente Salvatore Salvatore ho pubblicato man mano i risultati della ricerca sul periodico Vicum da essi animato. Ora, dopo la riapertura della Chiesa del Convento restaurata, ho riordinato la materia pubblicata, ne ho aggiunta altra riguardante Carife anche prima, moltissimo prima, della fondazione del Convento di S. Francesco e la offro a voi cortesi e diligenti lettori con la presente pubblicazione...."

 

E' grazie a Vittorio Pelosi, che, per averci omaggiato della foto storica sottostante, abbiamo la  possibilità di ricordare come si svolgeva, una volta, la processione del Venerdì Santo a Carife. La foto, conservata con cura, è parte integrante degli affetti di Vittorio che vive lontano dal paese natio

 

Giuseppe Lodise (al centro fra gli accovacciati) ha offerto la foto storica di un torneo interno di calcio svoltosi agli inizi degli anni settanta in una Carife appassionata e tifosa. L'immagine ci fa rivivere i vari tornei, le battaglie dentro e fuori dal campo, le vittorie e le sconfitte, le coppe, le targhe, le medaglie, le discussioni nei bar ed altro, altro ancora.

In piedi da sinistra: Non identificato, Sgrillo Gerardo, Claudio Salvatore, Troilo Domenico, Avv. Rocco Colicchio, Izzo Paolo, Loris Flora, Rocco Paolo De Angelis.

Accovacciati da sinistra: Lello Santoro, Chirichiello Dionigi, Lodise Giuseppe, Gerardo De Angelis, Rappucci Angelo.

 

 

Se siete interessati al testo "Carife e san Francesco" contattateci direttamente  attraverso il sito inviandoci  il vostro indirizzo postale. carife@tin.it

 

Comune di Carife

Assessorato Politiche Socio-Culturali

Carnevale

Carifano

XVIII Edizione

18 Febbraio 06

Atrio scuole elementari

ore 17.oo Fantasie Disney giochi e personaggi....

26 Febbraio

Piazza san Giovanni Battista

Ore 14.00   Partenza della tradizionale sfilata di carri allegorici per le vie del paese

Ore 18.00  Premiazione dei carri

Ore 18.30  Premiazione del concorso "Libera Parola"

Ore 19.00  Morte di Carnevale...

Ore 20,30  Gran Ballo in maschera - tradizionale appuntamento con: buona musica, soffritto di maiale e vino.

Tutte le informazioni, il regolamento ed i moduli per l'iscrizione sono disponibili presso il Centro InformaGiovani di Carife.

L'iscrizione dei carri e/o dei gruppi mascherati può essere presentata entro e non oltre le 19.00 del 25 Febbraio 2006..

I Edizione

del concorso

"Libera Parola"

Composizione di opere di narrativa, poesie (anche dialettali) inedite sul tema:

Carife e il Carnevale

Tutte le informazioni, il regolamento ed i moduli per l'iscrizione sono disponibili presso il Centro InformaGiovani di Carife.

I lavori dovranno pervenire entro le ore 19.00 del 24 febbraio 2006.

L'amministrazione del Comune di Carife nell'auspicarsi una considerevole e attiva partecipazione augura a tutti Buon Divertimento.

 

Foto del mese - Febbraio 2006

2/3/1952 - Largo Grancia, bellissima veduta. Grazie e Rocco Zizza (Campione) che ci ha omaggiato della foto ma anche ai suoi genitori che col matrimonio ci hanno tramandato l'immagine storica della Carife di una volta.

 

A Cesenatico in via Lungomare Carducci 207 a seguito del pranzo annuale tenutosi nel Ristorantino PEPPER CHILI di proprietà del signor PASTORE Davide, è
nata "CARIFELANDIA" asociazione di Carifani nel mondo. Lo scopo principale dell'Associazione è quello di ritrovari tutti i
Carifani che sono emigrati dal paese e naturalmente tutti i figli, nipoti ecc..., inoltre saranno promossi convegni, feste ecc...
Per iscriversi all'associazione Carifelandia è necessario inviare i propri dati anagrafici per poter essere censiti.
I dati possono essere inviati al seguente recapito:
CARIFELANDIA
via Lungomare CARDUCCI 207
47042 - CESENATICO - (FO)
ITALIA
e-mail: roclod@libero.it"

Gennaio 2006

 

Dicembre 2005

Il nostro Parroco Don Gerardo Ruberto ci ha lasciato. E' stato destinato dal Vescovo della Diocesi di Ariano Irpino, ad altra Parrocchia, quella di Vallata, lasciando un vuoto corale per l'affetto che e riuscito a trasmettere in vent' anni di operosa attività presso la nostra gente.

All'amato Nostro, subentra Don Renato Pucci della Congregazione dei Pallottini.

L'arrivederci con affetto a Don Gerardo è pari al benvenuto a Don Renato Pucci a cui rivolgiamo, adesso, la nostra attenzione.

Carife vive in questi giorni un momento storico: lacrime e tristezza,  per Don Gerardo e benevolenza e cordialità verso il nuovo arrivato.

"Non abbiate paura" (Giovanni Paolo II)

Raffaele D'Ettorre

 

Il saluto di Don Gerardo

" Il mio saluto rivolto a Voi non vuole essere  un addio ma solo un arrivederci. Mi allontano dalla comunità di Carife con due punti di riferimento: 

1) il primo amore non si scorda mai e Carife è stata la mia prima parrocchia.

2) Il bene non ha confini.

Carissimi, è con questi sentimenti che vi dico: NON POTRO' MAI SCORDARVI VI VOGLIO BENE VI PORTERO' NEL MIO CUORE SEMPRE COME SACERDOTE E COME UOMO!

Tanti sono stati gli avvenimenti, le occasioni, i momenti vissuti insieme che in bene o in male hanno lasciato un segno, una traccia, un seme.

Un unico desiderio ho avuto sempre nel cuore, quello di aiutarvi a conoscere Dio e a volervi più bene tra di voi.Se a volte, non ci sono riuscito, vi chiedo scusa.

I miei sforzi sono stati  sia materiali, con la ricostruzione delle strutture (Casa canonica, chiesa madre, convento, cappella dell' Addolorata) e per ultimo, l'opera di sostituzione del vetro del finestrone di facciata della chiesa  con la vetrata raffigurante il Battesimo di Gesù da parte di San Giovanni Battista, opera realizzata insieme al comitato festa di San Rocco dell'anno in corso che ringrazio ancora, sia spirituali attraverso le innumerevoli missioni, incontri, campi-scuola, convegni.

Tutto realizzato in venti anni presso di Voi. La collaborazione produce sempre frutti! Abbiamo seminato per ottenere un buon raccolto, spero  che ora ci sia!                                                          

Vi ringrazio veramente tutti e accolgo con affetto il carissimo don Renato  e i suoi confratelli insieme al Padre Provinciale don Lotti che, da sempre, hanno avuto per me e per questa comunità una attenzione particolare.

Al nuovo Parroco don Renato dico: Auguri di cuore, sai che a pochi chilometri "CI SONO"!. Un grazie ai miei confratelli sacerdoti diocesani e ai sacerdoti di origine carifana, per il lavoro realizzato insieme, per la disponibilità che anno avuto verso tutta la comunità. Un grazie particolare a Padre Antonio per questi anni che mi ha aiutato e al nostro Vicario Mons. Bludo che mi ha sempre incoraggiato e sostenuto. Auguri al mio amico don Marcello, della diocesi di Gallipoli che è stato presente quando sono venuto a Carife ed è presente oggi che saluto Carife.

Infine, grazie al nostro Vescovo che ha spinto affinchè questo progetto si realizzasse; grazie Eccellenza per l' attenzione e la paternità che avete avuto nei confronti miei e della comunità. Il Signore ci benedica e ci faccia crescere tutti insieme.

Vi voglio bene, pregate per me e per la comunità di Vallata."

 

Il saluto del Sindaco

"Carissimi cittadini, è per me motivo di gioia poter porgere, a nome di tutta l'Amministrazione Comunale e della Cittadinanza, il caloroso saluto al nostro Vescovo S.E. Giovanni D'Alise, la cui presenza, stasera, in mezzo a noi è dovuta al particolare evento che stiamo vivendo per la nostra comunità: l'insediamento di Don Renato Pucci quale nuovo parroco di Carife unitamente alla presenza della comunità dei Padri Pallottini.   

A Lei Don Renato e ai suoi confratelli: BENVENUTI in CARIFE. Questo benvenuto è espressione del mio personale compiacimento e di quello dell'intera popolazione che s'in d'ora vi esterna il rispetto, la stima e l'amicizia.

Il popolo che rappresento, Don Renato carissimo, da oggi nostro Parroco, la saluta con cordialità e speranza, consapevole di iniziare da ora con lei una nuova pagina della sua storia, tradizionalmente legata al Cristianesimo.

Carife è una piccola comunità, viva nella fede, aperta, disponibile al dialogo, attenta ai bisogni dei cittadini tutti, ma per poter meglio recepire le istanze di ognuno e cercare di poter risolvere i problemi che possono nascere o sono presenti nel nostro paese occorre la collaborazione di tutte le istituzioni presenti.

L'invito che le faccio, allora, è quello di instaurare rapporti di reciproca attenzione, di collaborazione, pur nella distinzione delle specificità dei ruoli di ciascuno, al fine di realizzare sempre meglio la crescita di questa piccola comunità non solo spiritualmente ma anche socialmente.

Sono certo che la Sua assidua presenza sarà preziosa per continuare a mantenere vivo quel cammino di fede che Don  Gerardo tanto amorevolmente ha iniziato anni fa, un cammino volto alla costruzione di un vivere sociale dove la verità, la concordia e il rispetto reciproco possano essere i valori fondamentali del nostro vivere comune.

Il lavoro è sicuramente difficile ma non impossibile e con la disponibilità di tutti si può riuscire. Dicevo prima un lavoro iniziato diciotto anni fa con Don Gerardo  e allora permettetemi di chiudere ringraziando proprio Don Gerardo.

Poche parole per te carissimo Don Gerardo perchè l'emozione di salutarti è tanta. Sono portavoce Don Gerardo delle parole dettate dal cuore di Carife: il mio grazie personale e di tutta la comunità per quanto hai fatto, la tua semplicità, la tua gioia, il tuo vigore, la tua caparbia nel ricostruire la nostra chiesa materialmente e spiritualmente sono la testimonianza di quanto hai donato nella tua vita.

Grazie Don Gerardo, resterai con noi sempre: per i tuoi gesti, affettuosi; per le tue capacità organizzative; per aver rinsaldato e rinvigorito la fede in questo paese; per aver amato Carife.

GRAZIE, GRAZIE e ANCORA GRAZIE da me e da CARIFE tutta. Dio ti ricompenserà per aver sacrificato gran parte della tua gioventù a curare noi e le nostre anime inquiete bisognose di quell'amorevole conforto che tu hai saputo donare".

 

Il saluto della Comunità espressa da Bambini, adolescenti ed adulti

" Anche noi, caro Don Gerardo, vogliamo ringraziarti e salutarti con affetto. Abbiamo visto, guardando le foto e parlando in famigli che Tu hai sposato i nostri genitori e con gioia ci hai battezzati tutti".

"Da Te abbiamo imparato a conoscere Gesù, ad amarlo e servirlo non solo sull'Altare, ma soprattutto a casa, a scuola, in ogni momento della giornata. Ricordiamo ancora, con tanta emozione, il giorno della Prima Comunione, del nostro incontro con Gesù, e ci accompagneranno sempre le Tue parole e i Tuoi insegnamenti"

" Ci hanno detto, che vai via. Noi non possiamo comprendere i progetti e le decisioni dei grandi, ma sappiamo che resterai sempre il nostro Parroco e nostro amico. Sarai nei nostri cuori, nelle nostre preghiere e ti aspettiamo e accoglieremo ogni volta che verrai a trovarci, per fare festa e lodare il Signore. Ti diciamo solo grazie e ti vogliamo tanto bene".

" Innanzitutto vogliamo porgere un caro benvenuto al nuovo Parroco, Don Renato e ai suoi confratelli. Tutta la comunità parrocchiale esprime la propia ioia e si impegna a collaborare per costruire un proficuo e sereno cammino di fede. Un primo segno di affetto e solidarietà lo vogliamo porgere attraverso questa piccola offerta per venire incontro alle prime necessità. Un grazie di cuore vogliamo rivolgere al caro Padre Antonio che negli ultimi anni ha collaborato con Don Gerardo nella nostra piccola comunità, donandoci il suo affetto, il suo sorriso e la sua esperienza di fede. Gli offriamo questo piccolo ricordo (Targa ndr) come segno della nostra gratitudine e del nostro affetto".

"Il ringraziamento più grande e più sentito va, questa sera, a Don Gerardo, che ha guidato la nostra parrocchia per quasi vent'anni. Ricordiamo tutti i disagi e le difficoltà che hai dovuto affrontare appena arrivasti a Carife, giovane e pieno di entusiasmo e desideroso di trasmettere la tua esperienza di "Gesù" al fianco di on Vincenzo. Il tuo primo impiego è stato rivolto ai giovani e ai ragazzi con i quali hai subito instaurato un buon rapporto di amicizia, intraprendendo così un cammino di fede. Ti sei battuto e hai sfondato tutte le porte, attraverso non poche difficoltà, per riaprire questa nostra bella e sonuosa Chiesa. E senza arrenderti mai, hai aperto al culto anche il Convento e ristrutturato la chiesetta dedicata alla Madonna Addolorata. Nonostante il tuo impegno disinteressato e gratuito, per cui non ti ringrazieremo mai abbastanza, hai dovuto affrontare numerose maldicenze e cattiverie dettate, forse, dalla ignoranza e da persone che non volevano la crescita umana e spirituale del nostro paese. Con la tua perseveranza, invece sei riuscito a coinvolgere ad avvicinare ad un cammino di fede anche persone da tempo lontane. Ci hai permesso di conoscere tanti sacerdoti, suore, missionari ed altri fratelli che ci hanno arricchito con la loro esperienza e testimonianza. Anche quando negli ultimi anni, hai dovuto guidare due parrocchie, non è venuto mai meno iltuo impegno e la tua dedizione. Caro Don Gerardo, sarai sempre nei nostri cuori, nei nostri pensieri, nelle nostre preghiere e sicuramente anche tu ci ricorderai sempre. Anche fisicamente sarai ancora vicino, visto che continuerai la tua missione a pochi chilometri di distanza, e saremo sempre felici e disponibili ad accoglierti per vivere momenti di gioia e di preghiera insieme. Ti auguriamo tanta serenità e buon lavoro. Infine ti doniamo un piccolo ricordo da parte di tutta la Comunità Parrocchiale (Quadro raffigurante Maria. ndr)".

 

Carife - Consultazioni Amministrative -  maggio 2014

La competizione elettorale di quest'anno,  ha visto vittorioso l' Ing. Carmine Di Giorgio

con la lista ' il Campanile', con oltre 100 voti di distacco sugli avversari, quest'anno molto accaniti.

Avversari estremi ma soprattutto cinici.  

Sbandierata una lista di giovani con poche idee e linguaggio vessatorio.  

La qualità della politica si trova là dove c'è coraggio, senso di responsabilità e capacità di guardare

un pó più avanti, non attacchi indiscrimati all'avversario.  

Quando questo non c'è la politica diventa scadente. 

È alquanto bizzarro e decisamente ridicolo il comportamento festoso e soddisfatto dello sconfitto.

Il clima non si é ancora rasserenato; vuol dire che prevale l'istinto sulla ragione.